Weekend ad alto rischio

Un weekend ad alto rischio è quello previsto dal quadro sinottico compreso tra sabato 10 e lunedì 12 aprile, influenzato dai forti venti sciroccali generati dalla spinta dell'anticiclone sub-tropicale che in quota faranno affluire aria umida dal Mediterraneo occidentale, favorendo l'attività termoconvettiva in particolare sul Mar Ligure.

A nord-ovest la depressione nord-atlantica continuerà a veicolare correnti fredde a bassa quota.

Il risultato sono condizioni di alta instabilità con la Liguria in prima linea, dove si fanno sempre più evidenti condizioni da allerta meteo per nubifragi, temporali e mareggiate.
Le temperature continueranno ad essere inferiori alle medie stagionali e non si escludono fenomeni nevosi nelle zone interne già da quote collinari.

Le prossime ore saranno determinanti per la valutazione di eventuali provvedimenti da parte di Protezione civile ed amministrazioni territoriali.

Nevicata a sorpresa

Il brusco calo delle temperature era stato previsto già dall'inizio della settimana con la discesa di aria artica veicolata dalla profonda saccatura che dalla penisola scandinava si allungava fino al Mediterraneo centrale, ma una nevicata sul mare, questa è proprio giunta inaspettata. E' durata pochi minuti ma ha lasciato tutti, per qualche tempo, ammutoliti.
La sequenza di immagini riprese dalla webcam di Meteogenova.it ha fissato le ore: 12:35 - 12:45 - 12:55; un tempo brevissimo ma suggestivo.

 

23 marzo 2021: Giornata mondiale della meteorologia

La data dell'istituzione dell'Organizzazione Meteorologica Mondiale (OMM) il 23 marzo 1950 è stata scelta come Giornata mondiale della meteorologia.
L'OMM propone ogni anno un tema per la Giornata mondiale della meteorologia, e questo giorno viene celebrato in tutti i paesi membri. La Giornata mondiale della meteorologia si celebra ogni anno il 23 marzo per commemorare l'entrata in vigore nel 1950 della convenzione che ha creato l'Organizzazione Meteorologica Mondiale. La giornata evidenzia anche il contributo dei Servizi Meteorologici e Idrologici Nazionali i quali si occupano della sicurezza e del benessere della società. Anche la Giornata mondiale della meteorologia delle Nazioni Unite (ONU) si celebra annualmente il 23 marzo per ricordare l'istituzione dell'Organizzazione Meteorologica Mondiale in quella data nel 1950. Per questa occasione vengono organizzate molte attività ed eventi diversi.

La Giornata mondiale della meteorologia si caratterizza per vari eventi come conferenze, simposi e mostre per professionisti della meteorologia, leader della comunità e pubblico in generale. Alcuni eventi mirano ad attirare l'attenzione dei media per aumentare il valore della meteorologia nella società. Molti premi per la ricerca meteorologica sono presentati o annunciati in prossimità della Giornata mondiale della meteorologia. Questi premi includono:

    The International Meteorological Organization Prize.
    Premio Dr. Vilho Väisälä
    Il premio internazionale Norbert Gerbier-Mumm

Molti paesi emettono francobolli o marchi speciali di annullamento del francobollo per celebrare la Giornata mondiale della meteorologia. Questi francobolli riflettono spesso il tema dell'evento o segnano le conquiste della meteorologia di un paese.

Temi della Giornata mondiale della meteorologia
Celebrazione della GMM 2018 all'Università "La Sapienza" in Roma - per gentile concessione dell'Aeronautica Militare Italiana

Leggi tutto: 23 marzo 2021: Giornata mondiale della meteorologia

Fulmine appicca incendio a Quarto alta

Genova – Ieri sera, sabato 03/04 poco prima delle 19, un fulmine si  è abbattuto sulla zona boschiva sopra Quarto Alta scatenando un incendio che ha tenuto occupate per parecchio tempo diverse squadre dei vigili del fuoco.

Secondo gli esperti dell'Arpal si sarebbe trattato di un fulmine positivo, ovvero che dalla sommità si scarica a terra. Questo tipo di fulmini possono avere una potenza 50-80 volte superiore a quelli negativi, più comuni. Sono particolarmente pericolosi perché possono percorrere lunghi tratti in orizzontale andandosi a scaricare a diversi chilometri di distanza dal loro punto di origine nel cielo, colpendo persone totalmente ignare perché fuori dalla zona ove i tuoni sono udibili.

Il rogo è scoppiato sopra l’autostrada A12 Genova Livorno, in un tratto difficilmente raggiungibile e i pompieri sono stati costretti a srotolare diverse decine di metri di tubazioni di emergenza per fare arrivare l’acqua il più vicino possibile all’incendio.

Leggi tutto: Fulmine appicca incendio a Quarto alta

Equinozio di Primavera 2021

Il 20 marzo segna l'ingresso ufficiale della primavera con l'equinozio, che quest'anno "cade alle 10:37 italiane. La data resterà quella del 20 marzo, e non del canonico 21, per molti anni. Fino al 2044, quando cadrà addirittura il 19 marzo", osserva l'Unione Astrofili Italiani (Uai).

A invitare ad ammirare il cielo di primavera, dopo il primo tramonto nella nuova stagione, è un passaggio molto luminoso della Stazione spaziale internazionale sopra l'Italia centrale, ben visibile da tutta la Penisola dalle 19:29 alle 19:34.

A partire dall'equinozio di primavera il giorno torna, quindi, a essere più lungo della notte. Contemporaneamente, per gli abitanti dell'emisfero meridionale la data del 20 marzo segna, invece, l'inizio dell'autunno.

Leggi tutto: Equinozio di Primavera 2021