Evoluzione 20/07/2020

Domenica 19/07/2020 - Il vortice sui Balcani tende ad andare in colmamento mentre sull'Europa centro-occidentale si assiste all'espansione dell'area anticiclonica con il geopotenziale in ripresa sull'Italia. Sulla sola Sicilia persiste una circolazione ciclonica pur con aumento del geopotenziale a partire dalla serata.

Lunedì 20/07/2020 - Si rafforza sull'intero paese il geopotenziale, con conseguente spostamento del flusso perturbato principale più a settentrione, a favore di condizioni maggiormente stabili.

Estate al palo

Il fronte giunto domenica al Nord estenderà la sua influenza verso sud determinando un incremento dell'instabilità lunedì anche su parte delle regioni centro-meridionali. Al Nord piogge e qualche temporali saranno presenti sin dal mattino soprattutto su Liguria di Levante, Lombardia e Triveneto, in estensione in giornata ad Emilia Romagna e Piemonte.

Per domani, martedì 9 giugno, ancora tempo instabile al nord, soprattutto sulle zone alpine, appenniniche e su quelle padane a nord del Po, con fenomeni più intensi nelle ore centrali.

Temperature in flessione nel weekend

Una saccatura proveniente dai Balcani, raggiunge l'Italia settentrionale generando instabilità, in particolare sul nord-est in estensione verso occidente e meridione.
Nelle prossime ore un flusso di aria fresca porterà ad una flessione delle temperature, in particolare sui valori minimi che nella nostra regione potranno scendere di 3-4 °C.

Nubi sparse e possibili deboli fenomeni sulla costa nella giornata di oggi (venerdì 29/05/2020), in particolare a levante, mentre sui versanti padani non si escludono manifestazioni grandigene di lieve entità. Rasserena nel pomeriggio.
Venti forti dai quadranti settentrionali con raffiche in attenuazione dal pomeriggio.
Mare fino a mosso per onda da Est a ponente e da NE al largo in calo dal pomeriggio.

Per sabato 30/05 condizioni d icielo poco nuvoloso con qualche isolato rovescio nell'entroterra, venti variabili in regime di brezza, mare poco mosso. Temperature stazionarie.

Nella giornata di domenica 31/06 si prevede un aumento dell'instabilità in particolare nelle zone interne dove non si escludono fenomeni anche temporaleschi nel pomeriggio.
Temperature in discesa sui valori massimi, umidità su percentuali elevate.
Venti dai quadranti meridionali in regime di brezza, mare da poco mosso a quasi calmo.

Giovedì in allerta giallo

Giovedì 4 giugno 2020: Il passaggio di una perturbazione determina un progressivo aumento dell'instabilità, più spiccato dalla mattina a partire da Ponente e in rapida estensione al resto della regione con fenomeni precipitativi in intensificazione nel corso della giornata.

Precipitazioni tra moderate e forti con cumulate fino a elevate in tutta la regione, significative in Valle Stura e nell’entroterra savonese fino alla Val Bormida. Previsti rovesci o temporali su tutte le zone con alta probabilità di fenomeni forti.

Venti meridionali di burrasca Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana e in tutta la provincia della Spezia, così come in Val Fontanabuona e Valle Sturla (raffiche intorno 80-90 km/h), forti nel resto della regione.

Mare localmente agitato da Portofino al confine con la Toscana.

Per leggere il comunicato della protezione civile clicca qui.

Blocco europeo

Sull'Europa occidentale è costante la presenza di una vasta area anticiclonica a cui si contrappone una profonda saccatura sul settore orientale a causa del blocco provocato dal promontorio asiatico che ne limita il moto verso oriente.

Questa depressione di origine artica favorisce un'avvezione di aria fredda che attraversando il continente raggiunge il Mar Egeo, coinvolgendo anche l'Italia che, tuttavia, mantiene limitate le escursioni termiche grazie all'elevato geopotenziale presente sulla sua area.

Dal settore atlantico è in avvicinamento un vortice depressionario con direzione verso il Regno Unito. Nella giornata odierna è previsto l'attraversamento di un asse della saccatura sul meridione italiano.