Conte firma il nuovo DPCM

Data pubblicazione

Conte ha firmato il Dpcm che entra in vigore lunedì. La domenica e i giorni festivi bar e ristoranti potranno dunque rimanere aperti fino alle 18 come negli altri giorni. Gli scienziati: «Sì allo spostamento tra regioni». Stop palestre e piscine. Il documento resterà in vigore fino al 24 novembre 2020 salvo proroghe.

Tutti i punti salienti:

- la scuola: «L’attività didattica ed educativa per il primo ciclo di istruzione e per i servizi educativi per l’infanzia continua a volgersi in presenza (...), le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado adottano forme flessibili nell’organizzazione dell’attività didattica (...) incrementando il ricorso alla didattica digitale integrata, per una quota pari almeno al 75 per cento delle attività»
- gli spostamenti tra Regioni restano liberi

- i trasporti pubblici: «È fortemente raccomandato a tutte le persone fisiche di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute»
- le piscine e le palestre vengono chiuse
- sospese le attività anche di cinema e teatri.

Clicca qui per leggere il testo integrale.